Basta una giornata di sole

Ho sempre pensato che esistono giornate grigie e giornate piene di sole, là fuori ma soprattutto qui dentro. Le distinguo sin dal mattino, da quella luce sottile che mi accarezza il viso o dalle nuvole spente che mi riempiono gli occhi di goccioline. A me, le giornate grigie proprio non piacciono, anche se a volte sembrano tanto necessarie.
Me lo ricordava sempre il mio caro nonno, vissuto a stretto contatto con la campagna; quando il caldo afoso prendeva il sopravvento tra le strade del paesello, con aria tanto preoccupata quanto esperta, diceva: “Nenné, mo c vo nu poc e acqua!”. Conosceva molto bene la ricetta per la riuscita di un buon raccolto, perciò sapeva anche che la pioggia resta un ingrediente indispensabile. L’esperienza di contadino veterano però, purtroppo o per fortuna, aveva sempre la meglio sulla mia speranza che il sole brillasse forte nel cielo.
Eppure io, quando vedo le giornate grigie, amo ancora sperare. Sperare che prima o poi il sole uscirà e sarà ancora più splendente. Sperare che il calore ci sfiori la pelle e ci riscaldi il cuore. Forse si tratta di puro ottimismo, ma sperare per me è vedere bene anche quando è buio.
Certo, di tempi grigi ce ne saranno ancora, dentro e fuori di noi, e proprio loro ci ricorderanno chi siamo e chi siamo stati, ci manterranno fiduciosi e aspetteranno con noi nuove albe.
A me e ai lettori auguro un’estate colma di luce e gratitudine e ricordo che a volte basta una giornata di sole per vivere attimi di eterna felicità.
Maria Fiorillo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...