a San Michele

O gloriosissimo S. Michele, principe della celeste milizia, in questi tempi di singolare tribolazione a Te ricorriamo, ancorchè indegni, per chiedere trepidanti aiuto e protezione nell’ora della prova: Tu che salvasti Roma dalla peste dopo le molte preci del santo papa Gregorio e del popolo penitente, ed hai sempre soccorso città e regioni scampandole dalla pestilenza, dai terremoti, dalle tempeste, e da altri gravi flagelli, non guardare ai molti nostri peccati e segnatamente all’incredulità dei pastori attuali e all’apostasia del popolo odierno, ma per amore del Nome di Dio, ottienici che l’attuale fiero contagio sia fermato e gli infermi siano subitamente sanati e noi, invocandoTi quale ministro singolare della Giustizia divina ma parimenti quale celeste messaggero della Misericordia dell’Altissimo, possiamo già avere in questa vita quella consolazione che non vorrai negarci in morte, per guidarci a vedere un giorno, terminato l’esilio in questa valle di lagrime, il volto beatifico del Padre celeste in compagnia degli angeli e dei santi per l’eternità.

 

Pater, Ave, Gloria


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...